Cultura, Turismo e Biblioteca del Comune di Altopascio

  Siete in  Siete in : Home
indietro
27/03/2012
Promozione alla lettura 2012

Dopo l’apertura della biblioteca ragazzi, a partire dal mese di Ottobre 2011 ad oggi, si sono svolti incontri di promozione alla lettura accolti positivamente dalla Scuola Materna di Altopascio (sez.prescolare fascia di età 5/6 anni). Durante questi mesi i bambini sono venuti in Biblioteca accompagnati dalle insegnanti. Molti sono stati i momenti dedicati alla lettura spontanea, al gioco e al prestito. I bambini stanno cominciando a frequentare la Biblioteca anche in maniera autonoma. Con le insegnanti è iniziato un rapporto di collaborazione e fiducia e questo ha permesso di ipotizzare un progetto “ponte” tra la Scuola Materna e quella Elementare che i bambini inizieranno il prossimo settembre. Come operatore trovo il progetto interessante al fine di iniziare un rapporto anche con la Scuola Elementare che attualmente non ha aderito a nessuna iniziativa realizzata dalla nostra Bibioteca. Tenendo conto di alcune linee guida collegate al progetto “Nati per Leggere”e suggerimenti delle insegnanti, propongo :

“LEGGIAMO INSIEME LA RABBIA”
Percorso di lettura partendo dal libro “Che Rabbia “di D’Allance Mireille
Programma:
3 incontri nel mese di Giugno in orario 9-12 (richiesto dalle insegnanti)

1 incontro: lettura del libro collegata al laboratorio “Coloriamo la nostra rabbia”(I bambini disegneranno la rabbia descritta dal libro e il loro modo di vederla).
2 incontro: la rabbia e il nostro corpo (giochi corporei di riscaldamento e rilassamento).
3 incontro:costruiamo il nostro libro sulla “Rabbia”.
Gli incontri dovranno tenersi nella Sala Granai eccetto la lettura che si terrà in Biblioteca questo per permettere ai bambini, circa 30, di esprimersi in uno spazio più ampio.
Il libro costruito dai bambini sarà presentato alle maestre della Scuola Elementare all’inizio dell’anno scolastico come possibile inizio di un progetto più ampio collegato al mondo delle emozioni, da sviluppare durante l’anno 2012/13 alle classi interessate.
“Un mondo di emozioni e un mondo di libri”
Sentimenti ed emozioni molto intense accompagnano tutti nell’arco dell’intera esistenza. Ogni bambino, ogni persona le affronta in modo diverso, e sono proprio questi sentimenti e queste emozioni che fanno di ognuno un individuo unico. I bambini però sono più vulnerabili agli effetti delle emozioni proprio perché non possiedono ancora gli strumenti adatti che li possano aiutare a riconoscerle,nominarle,elaborarle,eventualmente anche controllarle Un libro o meglio i libri possono essere strumento di crescita e formazione e aiutare i bambini nel loro cammino di scoperta anche attraverso percorsi trasversali alla lettura . Amare il libro viverlo come piacere e non come obbligo scolastico questo è il fine di una buona Biblioteca Ragazzi.

L’Operatore:
Miriam Iacopi.

 

 


indietro